Dott. Lorenzo Grandini

MANGIARE È PASSIONE, CONDIVISIONE, PIACERE, CONVIVIALITÀ.  

Nutrirsi non equivale ad alimentarsi, non basta mangiare, ingerire cibo per stare bene. Bisogna sapere quale cibo, in che quantità, quando. Siamo individui in continua evoluzione, dall’infanzia alla maturità, da mattina a sera il nostro corpo cambia, si modifica e con esso le necessità del nostro organismo cambiano.

La dieta, inoltre, non deve essere noiosa e monotona, ma deve essere varia, diversificata, colorata, ma soprattutto deve dare la possibilità al paziente di seguirla. Sembra ovvio, ma l’insuccesso delle diete è alto proprio per questo motivo. Il segreto del successo della dieta sta infatti nel cambiare lo stile di vita.

Una corretta alimentazione è alla base del mantenimento di un buono stato di salute.

Il modo in cui mangiamo può svolgere un importante ruolo nella prevenzione di numerose malattie come l’obesità, le malattie cardiocircolatorie ed endocrine, il diabete ed i tumori.

Tutto ciò può essere conseguito alimentandosi con gusto, in modo sano e fantasioso, cambiando gli alimenti in base alle stagionalità e praticando allo stesso tempo un’attività fisica che ci appaghi e liberi la mente dagli stress quotidiani.

In questo modo, otterremo un duraturo equilibrio psicofisico ed un legame imprescindibile con la nostra felicità e poi…perché riprendere le vecchie abitudini? Se questo cambiamento è positivo e fa sentire davvero meglio (si riduce la fame, si riesce quindi a mangiare le cose giuste senza problemi, si ha più energia, si è più felici, si riduce la pressione, i valori della glicemia, del colesterolo, trigliceridi, ci si vede più belli) allora non ha senso riprendere le vecchie abitudini e con esse il peso!

Ma soprattutto, la dieta è come un bel vestito fatto su misura, ad ognuno il suo; quindi, si può dire che non esiste la dieta universale, ma tante varianti che posso fare la differenza sia in qualità che quantità di perdita di peso.

Anni di esperienza, nonché la conoscenza del prof. Berrino presso l’Isituto dei Tumori di Milano, hanno portato il Dott. Grandini ad elaborare una dieta basata sui principi della detossificazione dell’organismo, seguita da una rieducazione metabolica e ricostruzione della corretta alimentazione, in modo tale da mantenere i risultati ottenuti migliorando lo stato di salute della persona.